Home > Calcio, Serie A, Sport Streaming > Serie A, Parma-Milan 0-1: A Parma decide Pirlo, il Milan è in vetta

Serie A, Parma-Milan 0-1: A Parma decide Pirlo, il Milan è in vetta

I rossoneri passano di misura al Tardini (1-0): gol capolavoro del regista che segna la partita con un tiro dalla distanza. Ibrahimovic perde il duello personale con un Mirante da Nazionale, i crociati escono solo in un convulso finale.

Basta ancora un solo gol. Ma questa volta non è Ibrahimovic a togliere le castagne dal fuoco al Milan. Al Tardini, nell’anticipo serale della sesta giornata di Serie A, ci pensa Pirlo con una rete da cineteca ad affossare il Parma. E l’impressione è che nelle pieghe di questo 1-0 ci sia molto di più. Non solo la vetta della classifica, riconquistata con 11 punti in attesa dei match della domenica. Ma anche una prestazione più completa rispetto alle precedenti. Oltre a Ibra c’è di più, verrebbe da dire. Non è un caso che questa sia la quinta partita di fila nella quale i rossoneri non segnano più di un gol e non perdono.

IBRA TITOLARE, PATO IN PANCHINA – Massimiliano Allegri ritrova Pato dopo l’infortunio rimediato nel debutto in Champions contro l’Auxerre, ma lo porta soltanto in panchina. Si torna comunque al tridente, con Robinho, Ibrahimovic e Ronaldinho, nuovamente titolare dopo i 90’ di panchina ad Amsterdam. Ma Dinho va a muoversi alle spalle degli altri due, quindi il modulo è un 4-3-1-2 e non un 4-3-3. A centrocampo Pirlo viene affiancato da Gattuso e Seedorf, mentre in difesa gioca ancora Zambrotta. Pasquale Marino, privo degli infortunati Galloppa, Paloschi e Giovinco, ritocca il 4-3-3 e passa al 4-2-3-1 con Candreva, Marques e Angelo (alla prima da titolare) dietro a Crespo.

PIRLO FA IL CINEMA – Il Milan parte con l’approccio giusto, trascinato da un Ibrahimovic che dimostra ancora di intendersi a meraviglia con Seedorf. Lo svedese ci prova già al secondo minuto e soprattutto al 16’, quando a lanciarlo in porta è Robinho. Mirante però salva la baracca. Del Parma arrivano comunque soltanto un paio di squilli dalle parti di Abbiati, specie al 12’ quando Crespo cicca una buona occasione da rete e va giù chiedendo il rigore per un mezzo intervento di Nesta. L’arbitro fa correre. E il Milan sblocca al 26’, con un gol da cineteca di Pirlo, che batte Mirante con un destro dai 30 metri. Il Parma non reagisce e allora entra in scena Ibrahimovic. Ma lo svedese non riesce a servire la mazzata. Perché tra 28’ e 37’ Mirante gli dice no in quattro clamorose occasioni (tre parate in serie nella seconda circostanza). Antonini potrebbe mettere il secondo nel finale, però il Parma tiene.

DINHO SPRECA, PARMA PROTESTA – Nel secondo tempo Marino non fa nemmeno rientrare in campo il deludente Candreva, sostituito da Valiani. Al 51’ se ne va anche Morrone per infortunio, rimpiazzato da Dzemaili. Il Parma tarda a ridisporsi in campo e il Milan fa il vuoto passando al 4-4-2 con Robinho largo a destra. Tanto possesso palla che addormenta il match. Ma senza la stoccata, dato che Mirante fa un’altra prodezza su un Ronaldinho che va un po’ a strappi. Si va alle battute finali, con Marino che finisce i cambi inserendo anche la seconda punta Bojinov (al posto di Angelo). Al 70’ Allegri perde Antonini per infortunio (contrasto aereo proprio con Bojinov) e mette in un colpo solo Abate e Pato, che va al posto di un Robinho un po’ così. E la partita gira. Perché il Parma si lancia in attacco alla disperata e mette alle corde il Milan, che fatica con Abate su Marques. Al 74’ si scalda l’atmosfera. Lo spagnolo va via al terzino rossonero e poi cade in area. Il Tardini protesta, il dg crociato Leonardi viene espulso dalla panchina. Ma non sembrano esserci gli estremi del penalty, così come successivamente su un’uscita di Abbiati su Crespo. Dubbio, invece, un intervento di Thiago Silva su Paci. In altre parole è bolgia. Il Parma ci prova, Ronaldinho fallisce un clamoroso match-point a dieci dal termine e tutto resta in ballo sino al 95’. Finisce 1-0 per il Milan. I rossoneri escono da vincitori al triplice fischio di una partita che ha messo in mostra tutti i volti della squadra di Allegri: bella, sprecona ma anche capace di soffrire e vincere. E, almeno per questa notte, è di nuovo vetta.

Parma (4-2-3-1): Mirante 7; Zaccardo 5, Paci 5, A.Lucarelli 5, Antonelli 6; Angelo 6, Gobbi 5.5; Morrone 6, Candreva 5.5, Marques 6.5; Crespo 6. Valiani 6 Dzemaili 6 Bojinov 5.5 All.: Marino 5.5

Milan (4-3-3): Abbiati 6; Zambrotta 6, Nesta 6.5, Thiago Silva 6.5, Antonini 5.5; Gattuso 6.5, Pirlo 8, Seedorf 6.5; Robinho 5, Ibrahimovic 7, Ronaldinho 6 Pato 6 Abate 6 Boateng 6 All.: Allegri 7

Arbitro: Orsato di Schio 6

Articolo preso da Eurosport

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: