Home > Cronaca > “Ho ucciso io Sarah”, confessa lo zio. Il corpo trovato in un pozzo

“Ho ucciso io Sarah”, confessa lo zio. Il corpo trovato in un pozzo

“Ho ucciso io Sarah”, confessa lo zio. Il corpo trovato in un pozzo.

E’ stato ritrovato nella notte in un pozzo il cadavere di Sarah Scazzi , la ragazza di 15 anni scomparsa lo scorso 26 agosto. Pozzo situato in un podere non lontano dalla strada provinciale tra Avetrana e Nardò, ma vicino anche a una arteria che conduce a San Pancrazio Salentino, tra le province di Taranto, Lecce e Brindisi.

La svolta nelle indagini è giunta al termine di una giornata durante la quale lo zio della ragazza, Michele Misseri di 53 anni, sottoposto a un lunghissimo interrogatorio iniziato ieri mattina nella sede del Comando provinciale dei carabinieri di Taranto, alla fine ha confessato di aver ucciso la nipote, probabilmente strangolandola. Insieme a lui in caserma erano state sentite anche la moglie Cosima (sorella di Concetta Serrano Spagnolo, la madre di Sarah) e la figlia più grande Valentina.

Era stato Misseri a ritrovare il cellulare della ragazza senza batteria e scheda sim, il 29 settembre, a oltre un mese dalla scomparsa, in un uliveto di contrada ‘Tumani’ non lontano dal luogo del ritrovamento del cadavere. Ed era stato lo stesso Misseri a indicare agli inquirenti il casolare e il terreno di sua proprietà all’interno del quale si trova il pozzo nel quale è stato ritrovato il cadavere. L’uomo è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per omicidio volontario.

Il cadavere della giovane è stato recuperato solo mezz’ora fa. Le operazioni di recupero da parte dei vigili del fuoco e del Nucleo Sommozzatori dei carabinieri sono durate tutta la notte. Il cadavere era stato gettato in una cisterna interrata per la raccolta delle acque piovane.

La mamma di Sarah, Concetta Serrano Spagnolo, ha appreso della notizia durante un drammatico collegamento in diretta con la trasmissione Rai ‘Chi l’ha visto?’ che veniva effettuato proprio da casa del presunto assassino a pochi metri dal garage, attiguo alla villetta, dove sarebbe avvenuto l’omicidio forse nel corso di un tentativo di violenza sessuale. Ma questo saranno gli esami e le indagini successivi a stabilirlo.

Articolo preso da Yahoo Notizie.

Categorie:Cronaca Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: