Home > Cronaca > Il salvataggio dei minatori cileni: lista per l’ordine di uscita

Il salvataggio dei minatori cileni: lista per l’ordine di uscita

Si avvicina il momento del salvataggio dei minatori cileni, intrappolati sottoterra dal mese di agosto.

I 33 minatori cileni intrappolati da agosto potrebbero essere liberati questo weekend, ma per salvarli ci vorrà del tempo. Potranno uscire uno alla volta, trasportati in superficie dalla speciale capsula arrivata in loco ormai da alcune settimane. In queste ore febbrili le autorità stanno decidendo in che ordine far risalire i minatori: per salvarli ci vorranno in tutto 48 ore, e l’attesa può essere snervante per chi resta nel rifugio sotterraneo per oltre un mese è stato la casa di questi uomini.

È importante stabilire con cura l’ordine di salvataggio: chi uscirà per primo? E chi per ultimo, con il peso di dover sopportare lunghi minuti di assoluta solitudine a 700 metri di profondità? Ci vorranno infatti tra i 15 e i 20 minuti per far risalire ognuno degli uomini. A trasportarli di nuovo in superficie sarà una capsula (Guarda le foto della capsula di salvataggio) che può trasportare un solo uomo alla volta. La capsula sarà calata in buco scavato appositamente in queste settimane, e dopo aver caricato l’uomo al suo interno risalirà seguendo lo stesso angusto passaggio.

L’ultimo rimasto nel ‘buco’ dovrà stare almeno 40 minuti in completa solitudine, con l’incombenza di assicurarsi che ogni cosa sia al suo posto nel rifugio dove forse nessuno metterà mai più piede. La AP ha diffuso la notizia che esista già una lista che detterà l’ordine di risalita ma non si conoscono ancora i dettagli.

Il responsabile delle operazioni, Renato Navarro, ha spiegato che il primo ad affrontare la risalita dovrà essere un uomo forte, in grado di sopportare lo shock di uscire di nuovo all’aria aperta dopo un lungo periodo di isolamento. Da non sottovalutare anche la pressione psicologica di stare immobile nella capsula per 20 minuti, circondato solo da terra e sassi. «I minatori più capaci se ne andranno per primi – quelli che possono descrivere meglio ai successivi come evitare i problemi in cui la capsula potrebbe incorrere. Poi usciranno quelli malati o che soffrono di qualche genere di problema. Infine, gli ultimi ad arrivare in superficie saranno i più forti, fisicamente o caratterialmente.»

Man mano che i minatori saranno salvati, si porrà il problema degli ultimi rimasti nel rifugio sotterraneo. Saranno sempre di meno, fino all’ultimo della lista. La AP scrive: “I candidati ad uscire per ultimi includono il paramedico Yonny Barrios e Jose Henriquez, che hanno organizzato le sessioni di preghiere. Ma in molti pensano che l’ultimo tra i minatori a risalire sarà il supervisore Urzua, il caposquadra che ha il merito di aver tenuto in vita gli uomini durante i primi 17 giorni senza contatti con il mondo esterno. Navarro ha confermato: «Potrebbe essere Urzua, ma non è ancora confermato. Sì, potremmo seguire l’idea del capitano che è l’ultimo a lasciare la nave».”

Articolo preso da Yahoo Notizie.

Categorie:Cronaca Tag:
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: